Burzum
NEWSBIOGRAPHYDISCOGRAPHYPHOTOSLIBRARYDOWNLOADSCONTACTS

LIBRARY

I signori della menzogna: Parte XIII - Su come i Negri, in Europa, divennero chiari, biondi e con gli occhi azzurri

Se vogliamo credere alla religione dell'evoluzione (la cosiddetta "scienza"), ogni specie ed ogni razza, nel corso del tempo, si adattano al loro ambiente. Secondo questa religione, la più nera delle tribù di Negri, qualora emigrasse in Europa, dopo un certo tempo, diverrebbe bianca, cambierebbe la propria forma del cranio e del naso e svilupperebbe un cranio ed un setto nasale più voluminosi. Le ossa del loro bacino diverrebbero più grandi, i loro avambracci più corti, la loro pelle più sottile, e verrebbe fuori un piccolo bernoccolo dietro le loro teste (conosciuto in Francia come il "bernoccolo della matematica", poiché coloro che lo possiedono - ad esempio i begli Europei... - molto spesso hanno doti matematiche fuori dal comune); essi muterebbero l'angolazione delle loro ossa frontali, la lunghezza dei loro arti, il loro metabolismo, il loro cervello; i loro occhi diverrebbero blu o grigi; i loro capelli, da ricci e crespi, si farebbero lisci e biondi, e così via. E, all'improvviso, essi sentirebbero il bisogno dell’arte, della civiltà, della filosofia, della matematica, dell’astronomia, della religione eccetera...

...Scusate, ma devo fermarmi. Tutto questo è troppo ridicolo. Tuttavia, è proprio ciò che si insegna a credere alla maggior parte di noi. Tutto questo è ciò che la maggior parte di noi oggi crede! Alcuni affermano, addirittura, che tutto questo sia accaduto in meno di 12.000 anni! Nei film in voga sull'argomento (ad esempio, il ridicolo "Ao"), tutto questo sarebbe accaduto nel momento in cui i Negri misero piede in Europa. Qualcosa come - Bang! - e i Negri sono diventati Europei nel giro di una generazione! Molto "scientifico"...

Ora, prima che questi meravigliosi Negri - i quali, ovviamente, erano maestri dell'adattamento - arrivassero in Europa, esisteva un'altra specie di esseri umani che già viveva là, gli uomini di Neanderthal, i quali, come ancor oggi gli Europei moderni, avevano una pelle chiara e sottile, la stessa forma del setto nasale e del bacino, un cranio più grande, avambracci più corti, la stessa angolazione della fronte, la stessa forma delle gambe ed una struttura complessiva del cranio più simile di qualunque altra a quella dei moderni Europei; probabilmente (di questo non possiamo essere certi) il loro metabolismo era identico a quello dei moderni Europei, ed essi avevano un cervello più grande, anche più grande di quello dei moderni Europei; essi avevano occhi blu o grigi, capelli lisci e biondi, e così via: essi erano, insomma, pressoché in tutto e per tutto, simili ai moderni Europei.

Naturalmente, la scienza moderna afferma che noi Europei non discendiamo dagli uomini di Neanderthal, sebbene essa ammetta che potremmo avere alcuni dei loro geni nel nostro DNA. No! No! No! Anche noi, naturalmente, discenderemmo dai Negri! Anche noi verremmo dall'Africa! E i poveri degenerati che già vivevano in Europa, i brutti, irsuti, grotteschi e sub-umani uomini di Neanderthal (così essi vengono rappresentati dai propagandisti della religione della scienza), che si erano adattati all'ambiente europeo per almeno 500.000 anni, sarebbero stati inferiori ai meravigliosi Negri dell'Africa - i quali, naturalmente, avrebbero scelto di abbandonare il continente africano e di emigrare in Europa proprio durante la peggiore delle ére glaciali (probabilmente i ghiacciai, che ricoprivano gran parte dell'Europa all'epoca, erano così fertili e accoglienti per loro che essi non hanno potuto trattenersi dall'emigrare). Allora, sempre secondo la religione della scienza, gli uomini di Neanderthal furono superati in astuzia ed abilità sul loro stesso suolo. Naturalmente, i Negri, che indossavano vestiti di paglia (quando non erano completamente nudi), e famosi per il loro intelletto superiore, sarebbero stati più adatti a sopravvivere nell'Europa congelata rispetto a dei miseri e bruti nativi avvolti in pellicce. Così, gli uomini di Neanderthal si estinsero e i Negri presero il loro posto ovunque in Europa, sississì, e questo avvenne 28.000 anni prima della nascita dello sporco Ebreo Gesù.

Okay...

Ora, se siete disposti a permettermi di illustrare una teoria alternativa sull’argomento, continuate pure a leggere. Vedete, sulla base della ricerca scientifica - scientifica nel senso migliore del termine - condotta da mia moglie (e disponibile all'indirizzo www.mariecachet.com), io affermerò che questa teoria ufficiale dell'evoluzione e del "venuti dall'Africa" non ha senso. Non dico che ogni aspetto della teoria dell'evoluzione non abbia senso, ma dico che la teoria della macro-evoluzione non ha senso. Se, per esempio, non si possiedono geni per gli occhi blu, come nel caso dei Negri puri, non si avranno occhi blu. Mai. Semplice. Ciò che io suggerisco è che noi Europei siamo uomini di Neanderthal. Siamo leggermente diversi dai nostri puri progenitori poiché, già a partire da un lontano passato, ci siamo mescolati coi Negri. Non molto, ma abbastanza per modificarci (abbiamo, in media, circa lo 0,3% di geni dei Negri nel nostro DNA). E ci siamo mescolati non con i Negri che vennero in Europa, ma con i Negri che vivevano in Africa e che noi incontravamo quando, periodicamente, eravamo costretti ad abbandonare l'Europa a causa delle diverse glaciazioni (per poi ritornare quando esse terminavano, portando con noi, di volta in volta, alcuni individui di razza mista). Questo spiegherebbe anche la ragione per cui alcuni nativi dell'Africa Settentrionale e dell’Africa Orientale hanno tratti Europei: perché alcuni uomini di Neanderthal, o perlomeno alcuni dei loro geni, rimasero, ed essi, dopo migliaia di anni, si manifestano regolarmente nei tratti di quelle popolazioni. Tutti gli altri Africani non hanno alcun tratto caratteristico dell’uomo di Neanderthal Europeo.

Quando affermo cose di questo genere, naturalmente, un'orda di razzisti "razzialmente puri" iniziano ad odiarmi come la peste poiché, così facendo, io suggerisco che anche la nostra razza nordica, in verità, non è affatto pura, e che anch'essi hanno geni dei Negri nel loro DNA. Ma che mi sopportino. Dopotutto, questa teoria è di molto migliore rispetto a quella "scientifica", la quale afferma che noi siamo Negri al 100% - Negri che, semplicemente, sono divenuti bianchi perché si sono adattati all'ambiente.

Ora, potreste chiederVi perché i fatti che mia moglie presenta non trovino alcuna diffusione nei media: perché essi costituiscono una enorme conquista scientifica che riguarda l'origine dell'uomo europeo! Essi cambiano ogni cosa: noi non siamo nemmeno della stessa specie rispetto alle altre razze di esseri umani! Ma, naturalmente, tutto ciò non viene diffuso dai media proprio perché cambia ogni cosa, proprio perché tutto ciò prova che noi non siamo nemmeno della stessa specie rispetto alle altre razze di uomini, e non è affatto questo che loro vogliono. Loro hanno la loro vacca sacra - l'agenda anti-razzista - e non permettono a nessuno di toccarla. Li si può bersagliare con tutti i fatti del mondo, e ancora loro non cambieranno la loro prospettiva né il loro ordine del giorno. Più fatti vengono loro presentati, più loro mentono e Vi attaccano, cercano di screditare Voi e il Vostro lavoro e, in generale, essi lavorano contro di Voi. E lo fanno in maniera molto efficace, utilizzando rinomati scienziati e la loro religione della scienza, così che molti, tra noi, si fidano e credono così ciecamente in loro.

Signore e signori d'Europa, non permettete che la nostra specie europea venga umiliata oltre, che essa venga qualitativamente degradata attraverso il mescolamento con le altre specie dell'homo sapiens. Anche noi siamo di razza mista, sì, e più la nostra pelle è scura, più siamo di razza mista, che ci piaccia o no ammetterlo. Ma non preoccupateVi di questo. Noi siamo ancora diversi; siamo ancora unici e speciali; siamo ancora Europei; e tutto ciò che dobbiamo fare è, semplicemente, assicurarci di non mescolare più altro sangue non-europeo al nostro.

Se desideraste o sentiste il bisogno di una spiegazione più scientifica e di prove di ciò che ho affermato, potete leggere gli articoli, in perfetto ordine cronologico, sul sito www.mariecachet.com.

Combattete l'anti-razzismo, e tutti coloro che lo sostengono, con ogni mezzo a disposizione! Non importa ciò che dicono, loro sono i criminali, colpevoli di genocidio nei confronti della specie d’uomo europea! Qualunque cosa noi facciamo, essa è un atto di autodifesa. Qualunque cosa noi affermiamo, la affermiamo per difendere la nostra specie d’uomo e la nostra razza dall'estinzione. Abbiamo tutto il diritto, anche secondo le Nazioni Unite ed il diritto internazionale, di intraprendere azioni allo scopo di difendere la nostra specie, la nostra razza e le nostre nazioni. Ed è nostro compito farlo!

Varg Vikernes
Bergen 29.12.2012
Traduzione di Lupo Barbero Belli



"Bisognerebbe presentarsi agli amici dietro invito nella buona fortuna, senza invito nella cattiva."
(Proverbio europeo)


© 1991-2016 Property of Burzum and Varg Vikernes | Hosted in Mother Russia by Majordomo