Burzum
NEWSBIOGRAPHYDISCOGRAPHYPHOTOSLIBRARYDOWNLOADSCONTACTS

LIBRARY


© & ® Varg Vikernes. Non riprodurre. Rispettare i diritti d’autore.

Paganesimo: Parte XIX - Mitologìa comparata, il mio RPG e l'Europa

Quando affermo che le divinità europee sono le stesse in tutta Europa, che i differenti nomi degli dèi e delle dèe non sono che volti differenti del concetto divino europeo, spesso incontro un disprezzo ridicolo e aggressivo. Per qualche ragione, in molti rifiutano di accettare che lo stesso ente divino venga chiamato in modo diverso in diverse zone d'Europa - comprese quelle aree che furono europee o dominate da europei, come l'antico Egitto, i territori sumeri, la Persia e la valle dell'Indo.

L'origine della nostra religione europea risiede naturalmente nella razza europea, e le tribù appartenenti a questa razza si son mosse per secoli, in Europa, in Asia e anche in Africa. Tutte avevano le loro preferenze relative ai nomi delle divinità, e tutte erano influenzate dalle diverse forze in natura, da eventi sociali, da altre idee e razze, così non è sorprendente che ognuna, nel momento in cui si stabiliva in qualche luogo, desse alle divinità nomi differenti. Non c'è bisogno d'essere scienziati bacchettoni per capirlo. Per la stessa ragione parliamo differenti lingue, e non mi sorprenderei se venissi disprezzato e messo in ridicolo anche per questa affermazione. Tutti sappiamo che è un fatto.

Ad esempio l'amore è amore, non importa quale lingua si utilizzi per descriverlo. Tuttavia, alcuni chiamano la divinità dell'amore per la sua bellezza (la dèa romana Venere, "bella") o per la sua chiarezza (la divinità celtica Aine, "luminosità", "fulgore", "bellezza", "splendore"), alcuni la chiamano per il modo in cui è nata (la dèa greca Afrodite, "sorta dalla schiuma (del mare)"), alcuni la chiamano col termine stesso per "amore" (la dèa scandinava Freyja, "amore", "libertà", "libera") e altri la chiamano per altre sue caratteristiche, come gli animali ad essa associati o altro (la dèa slavo-scita Shieba e la dèa indù Shiva, i cui nomi entrambi significano "propizia"). La personificazione dell'amore può esser vista sia come maschile che come femminile, o anche di entrambi i generi.

Anche in norvegese esiste la parola ven (come in Venere), e naturalmente essa significa "bello", come testimoniano le descrizioni antico norvegesi di Freyja chiamata "Vana-dis" ("bella/splendida dèa"). Per comprendere questo nome è necessario conoscere il mito greco su Paride, il quale dona una mela alla più bella tra le dèe, Afrodite (Freyja). Dunque, perché mai non la si dovrebbe chiamare "Vana-dis"? Ella ha vinto la competizione ed è la più bella tra le dèe! E perché mai amore non dovrebbe essere il più bello tra i concetti? Ed è esso un concetto comune a tutti gli europei oppure è un concetto puramente scandinavo? Naturalmente è comune a tutti gli europei! La nostra dèa dell'amore è la stessa ovunque viviamo, qualunque lingua parliamo e in qualunque modo costruiamo i nostri templi!


***

Nel gioco di ruolo a cui sto lavorando descrivo quella che io immagino come la culla d'Europa, un reame chiamato Þulê ("la terra dei saggi"), e per amor di semplicità tutte le diverse nazioni di quel reame chiamano le divinità con lo stesso nome proto-indoeuropeo (PIE); inoltre, tali nomi proto-indoeuropei ricostruiti sono basati sui nomi scandinavi. Ora, il gioco ancora non è completo, così aggiungo e tolgo piccole parti ogni tanto, e una delle regole alternative che ho eliminato suggeriva che le nove nazioni del reame di Þulê chiamassero le divinità con differenti nomi. Piuttosto che gettar via quelle informazioni, ho preferito scrivere questo articolo e includere in esso le tavole, per condividere con Voi la mia percezione dei diversi nomi delle divinità e delle loro corrispondenze. Sfortunatamente non sono riuscito a stendere una lista completa dei nomi baltici, finnici, etruschi, magiari, daco-traci, sumeri, sanscriti, egizi e illiri delle nostre antiche divinità, ma spero che le liste che seguono Vi saranno comunque utili - in esse è anche incluso un suggerimento su quali nomi ad essi sarebbero più vicini. La prima lista include le divinità simpatetiche (ovvero benevolenti), la seconda lista le altre. Dalla regola alternativa 21, rimossa, del mio gioco di ruolo:

Quando una divinità viene indicata come appartenente a un genere diverso rispetto all'originale PIE, questo semplicemente significa che quella particolare divinità, in quella particolare cultura, era di diverso genere. Si tratta comunque della stessa divinità. Questo può avere un'importanza per quei personaggi che siano nati in seno a quella particolare cultura, poiché in essa la divinità sarà di sesso opposto. Vedi Date di Nascita (Creazione e Sviluppo del Personaggio).


PIE originarioProto-nordicoScandinavoRomano
Etrusco
Etruscan
Celtico
Egizio
Slavo-Scita
Magiaro
Finnico
Sumero
Baltico
Greco
Daco-Tracio
Illirico
BelusBalþuRBaldrApolloBelenusJarilo/BielijbogApollon
ErþoErþiJorðrJunoDanu-Ana / "La Signora"Matushka / VesnaDemeter / Hera / Kybele
PriusFraujaRFreyrBacchus / LiberAengusShiebog / VelesDionisos / Bakkhos
PrioFraujonFreyjaVenus / LiberaAineShiebaAphrodite
PirositeFurasitanForsetiMarsSmertriosStribog / DsarovitAres (e Themis)
KadnusHadnuRHoðrPlutoArawanTrojan / TshjornijbogHades
Kaimadalþas (♀♂)HaimadalþaRHeimdallr (♂)Saturnus (♂)Amaethon (♂)Dashdebog / Koljada / Bielijbog (♂)Kronos (♂)
ManoManan (♂)Máni (♂)LunaBlodwinMesjatsSelene
NerþusNerþuRNjorðr (♂)Neptunus (♂)Llyr (♂)Makosh (♀)Poseidon (♂)
SagioSagonSágaMinervaAndrasteDodolaAthene
SkanþeSkanþeSkaði (♀)Diana (♀)Arduinna (♀)Dsievona (♀)Artemis (♀)
SowilusSunþon / Sowili (♀)Sunna / Sol (♀)Vesta / Sol (♀)Brigandu (♀)Khors/PorevitHelios
DiwusTíwaRTýr / TívUranus"Grande Padre"Rod / DivUranos
DunusÞunaRÞórrJupiter (Giove)TaranisPerunZeus
WaleWalanVáliHerculesOgmiosObiti / DashdebogHerakles
WîtanasWídanaRVíðarrSilvanus / FaunKernunnosLes / DivPan
WoþanasWoþanaRÓðinnMercuriusLughSvarogHermes


PIE originarioProto-nordicoScandinavoRomano
Etrusco
Etruscan
Celtico
Egizio
Slavo-Scita
Magiaro
Finnico
Sumero
Baltico
Greco
Daco-Tracio
Illirico
AkiusAgijaRÆgirOceanusDomnuTrepetOkeanos
AudokombleAuþohumblonAuðhumbláAngeronan/aTishiná(Kaos)
Eus / EustasAustaRAustrAuroraBriganduZariaEos
BeleþornBalaþornBolþornTyphonDomnuZirnitraTyphon
BurasBuraRBorrPrometheusBurBorPrometheus
PerkuniaFergunioFjorgynTellusEthneRodenikaGaia / Rhea
KelioHaljoHelPluto"Bianca Signora"MarenaHades
EdunoÍþundÍðunnProserpinaEponaKostromaPersephone
LeukeLukanLokiVulcanusKredneMolnijaHephaistos
NesNahtiNáttNoxNosNotsjNyx
SkuldiSkuldiSkuldMortaAertenBaba Jaga / DolijaAtropos
SwertusSwartaRSvartr(Chaos)KythrawlOgon(Kaos)
WirþandiWirþandinVerðandiNonaAertenBaba Jaga / DolijaKlotho
WumiasWumîaRYmirHymne (e Chaos)KythrawlGolHymne (e Kaos)
WurþiWurþijoRUrðrDecimaAertenBaba Jaga / DolijaLakhesis


Pochi di questi nomi (come la dèa scandinava Íðunn, e la celtica Epona, dal PIE Eduno) si rivelano come sostanzialmente lo stesso nome, sebbene essi siano originati da differenti regioni e tribù d'Europa, ma la maggior parte dei nomi ed il loro differente suono e significato possono essere spiegati con quanto detto nella prima parte di questo articolo. Naturalmente, le liste qui sopra includono solamente i nomi delle divinità che compaiono nel gioco, ma se la cosa Vi interessa potete trovarne una più comprensiva, dei soli nomi scandinavi, proto-nordici e greci, in "Sorcery and Religion in Ancient Scandinavia".


***

A mio parere è ovvio che tutti gli europei avessero una cultura ed una religione comune in passato, e mi auguro che in numero sempre maggiore iniziate a condividere con me questo punto di vista. Tutto ciò sarà importante dopo l'imminente collasso della civiltà giudeo-cristiana (che avverrà nei prossimi anni), quando noi (o meglio, coloro tra noi che sopravvivranno) dovremo ricostruire l'Europa e la nostra comune eredità pagana, affinché essa costituisca il fondamento della nostra nuova cultura, religione e visione del mondo europea. Dobbiamo assicurarci di essere uniti in quanto razza, all'interno di una confederazione di tribù europee, e di porre per sempre fine alla carneficina dei nostri fratelli di sangue. La nostra razza è la nostra nazione, e la nostra patria è l'Europa.

Desidero aggiungere che non vi è ragione di ricostruire ciò che è perduto semplicemente per il piacere di farlo. Dobbiamo farlo poiché noi abbiamo in verità ottime ragioni per restaurare la nostra antica cultura, la nostra visione del mondo e le nostre tradizioni: il paganesimo era realmente di grande valore, era qualcosa di buono e positivo per noi, poiché era in accordo con il nostro sangue e il nostro spirito europei; inoltre generava energie positive e coltivava in noi l'onore. Se veramente desideriamo ottenere una qualunque forma di armonia o di pace interiore è necessario che la nostra mente funzioni in accordo con la nostra natura europea, e non contro di essa.

Varg Vikernes
Bergen, 19.12.2012
Traduzione di Lupo Barbéro Belli



"Il successo dipende dal duro lavoro."

© 1991-2018 Property of Burzum and Varg Vikernes | Hosted in Mother Russia by Majordomo